[LEC] PRE-S. Da Cenerentole a certezze. Excel e Rogue pronte per il 1° Split

Excel-Rogue-New-Roster-Spring-Split

Dopo aver fatto la conoscenza dei roster 2020 dei G2 e dei Fnatic, torna l’appuntamento con la seconda presentazione dei nuovi quintetti, e non solo, delle 10 partecipanti all’imminente Spring Split dell’European Championship.

I due protagonisti di oggi sono due squadre emergenti del panorama competitivo di League of Legends, entrambe hanno esordito nella massima competizione nella scorsa stagione, entrambe, sulla carta, hanno migliorato i loro roster ed inoltre hanno delle accademie che continuano a crescere e raccogliere ottimi piazzamenti nei tornei regionali.

Guardandoli da fuori, tutte e due le società sembrano avere dei chiari piani in mente e stanno puntando con decisione su una crescita passo dopo passo senza chiedere i salti mortali fin da subito. Volendo fare delle previsioni sull’andamento del loro Spring Split, non mi sorprenderei se entrambe riescono ad accedere ai Play-off.

Ma ho tergiversato abbastanza, bando alla ciance e andiamo al cuore dell’articolo e vediamo come sono composti i roster, per chi non l’avesse ancora intuito, di Excel Esports e Rogue.

excel_esports-logo-spring-split

EXCEL ESPORTS

Il team inglese dopo aver assaporato il palco del LEC (concludendo al 9° e 10° posto) ed aver strappato delle belle vittorie con Misfits, SK Gaming e Rogue si presentano a questo primo Split del 2020 cambiando, rispetto alla scorsa stagione, solo la bot lane e, di conseguenza, confermando 3/5 dei quintetto “originale”. Quindi, nella corsia superiore troveremo il buon Profit, accompagnato in giungla dal solito Caedrel e in corsia centrale dal confermatissimo Mickey.

Le novità arrivano, per l’appunto, nella corsia inferiore dove, nel ruolo di Adc, non vedremo più alternarsi Jeskla e Hjarnan, visto che entrambi hanno lasciato il team accasandosi rispettivamente nei mousesports e GamerLegion; i due, però, si troveranno faccia a faccia all’interno della Prime League (il massimo campionato tedesco).

Al loro posto, infatti, è arrivato, direttamente dagli Origen, Patrik Jiru, in arte Patrik. Il nuovo tiratore del team inglese, approda oltre Manica dopo una stagione iniziata alla grande insieme ai suoi ex-compagni, 2° nello Spring Split e vittoriosi nel Rift Rivals (con G2 e Fnatic), e terminata con l’amaro in bocca per la mancata qualificazione ai Play-off del Summer Split. Il finale del 2019 però non è andato a minare le qualità dell’Ad-carry ceco che sembra già pronto ad illuminare la Landa con le sue giocate vista anche la recente vittoria della Neosurf Cup, torneo organizzato dagli stessi Excel, battendo in finale i Misfits.

Patrik troverà insieme a lui in botlane l’ex support degli Splyce Norskeren, o per meglio dire Tore. Il giovane norvegese, dopo uno splendido Summer Split e le convincenti prestazioni all’interno dell’ultimo mondiale, si è definitivamente affermato nel palcoscenico competitivo europeo e sembra pronto a far fare agli Excel quel salto di qualità per farli affermare come team da temere all’interno del LEC. Tore va a prendere il posto di Mystiques, passato agli AGO Rogue (l’academy dei Rogue) e farà coppia con kaSing (titolare dei BT Excel, l’academy del team in arancione).

Infine, ad accompagnare i cinque giocatori già citati ci sarà Joey YoungBuck Steltenpool, ex coach dei Fnatic. L’approdo dell’allenatore olandese è stata la prima novità lanciata dagli Excel e, personalmente, anche la più sorprendente. Questo innesto sottolinea in maniera ancora più marcata la volontà da parte della società di crescere e ritagliarsi uno spazio ancora maggiore all’interno del LEC.

rogue_teamlogo-Spring-Split

ROGUE

Un discorso similare può essere fatto per i Rogue. Infatti, anche in questo la società ha preferito confermare gran parte dell’organico andando ad operare in maniera mirata su quei settori che necessitavano di quella spinta in più per essere allo stesso livello dei migliori team europei.

In effetti, il vecchio quintetto del team degli “incappucciati” si è guadagnato la conferma sul campo con un Summer Split sorprendente dove i ragazzi, che fino a 6 mesi prima giocavano nell’Ultraliga (massima divisione polacca), sono entrati nei Play-off ed hanno raggiunto la 4° posizione generale. Nella vecchia formazione figuravano: Finn (top), Inspired (jungle) Larssen (mid), Woolite (Adc) e Vander (support).

Bene, rispetto a quella lì l’unico cambiamento riguarda al botlane con Woolite che torna nell’Academy (AGO Rogue) ed a prendere il suo posto è arrivato dai Misfits, niente di meno che, Hans sama. Il tiratore francese, insieme a GorillA (tornato in Corea del Sud, nei Sandbox), è stato, secondo i più esperti, la principale ragione che ha tenuto in vita i Misfits salvandoli dall’ultima posizione. In effetti, Hans sama è l’unico che è sopravvissuto al terremoto di metà stagione in casa dei Coniglietti.

Hans-sama - Rogue
Steven “Hans sama” Li Fonte Twitter

In conclusione, sono dell’idea che in questa stagione le due squadre di cui abbiamo parlato ci faranno divertire parecchio e non saranno più le Cenerentole che abbiamo visto nella scorsa stagione.

E lo saluto!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: