[LOL] Worlds20 Day 3 – PSG e LGD padroni dei tie-break

Worlds20 - D3 - PSG

La terza giornata del Mondiale di League of Legends 2020 è quella che inaugura la fase più crudele, quella delle eliminazioni. Infatti, nel Day 3 si conclude il girone B e l’ultima classificata lascerà definitivamente la competizione; però, la squadra che conquisterà la vetta andrà direttamente al Main Event. Lo stesso destino spetterà ai membri dell’altro gruppo con un giorno di ritardo, ossia il 28. Invece, le squadre comprese tra il 2° ed il 4° posto restano in corsa e si giocheranno il passaggio del turno con delle Bo5 all’interno del Knockout Stage, alias gli spareggi (qui il quadro completo).

B2 - PIn - SuperMassive
Classifica prima dell’ultima giornata. Fonte Twitter

Entrando più sul dettaglio stiamo parlando di: Unicorns of Love, PSG Talon, V3 Esports, Rainbow7 e LGD Gaming. Come suggerito dall’immagine in basso, UOL e PSG si trovano in una posizione abbastanza comoda ma non sicura, perché nei Worlds in parità di punteggio non valgono gli scontri diretti ma si gioca un ulteriore match di spareggio.

Situazione scomoda per il LGD che necessitano per lo meno di una vittoria per aggrapparsi al tie-break o 2 per assicurarsi un posto nel Knockout Stage. Nelle condizioni simili vivono anche i Rainbow7, i rappresentati della LLA con la bella vittoria nella giornata precedente hanno fatto un passo avanti fondamentale che costringe i rappresentanti cinesi a trovare una vittoria o contro gli UOL o contro i V3; inoltre, una vittoria dei R7 gli consentirebbe di raggiungere quota 2-2 e, di conseguenza, mettere in cassaforte il passaggio del girone.

Ultimi ma non per importanza troviamo i V3, i nipponici vivono in un equilibrio abbastanza precario, una vittoria potrebbe portarli al Knockout, una sconfitta li metterebbe in una situazione abbastanza pericolosa, soprattutto pensando che gli avversari di giornata sono LGD e PSG.

Ma passiamo alla sintesi di questa 3ª giornata.

VOLANO I PSG, UOL AI KNO-OUT, LGD SUL FILO DI LANA

B - PIn - PSG
La classifica definitiva (tie-break inclusi). Fonte Twitter

Procediamo con ordine, la prima compagine che è stata costretta a lasciare il Mondiale sono i V3 Esports. I portabandiera della LJL cadono sotto i pesanti colpi inflittigli dagli altri asiatici del gruppo, LGD e PSG. Puntare sulle zone di comfort purtroppo non è stato abbastanza per i giapponesi, il Renekton di Paz e l’Ashe di Archer sono stati letti bene dagli sfidanti con il primo, in particolare, che è stato letteralmente schiacciato in corsia da Ornn.

Nello scontro con i PSG il problema non è stata la sola corsia superiore, che in realtà era riuscita a trovare risorse in giro per la mappa, ma la superiore aggressività e qualità dei taiwanesi che erano state tenute a bada fino al 21′ con delle ottime combinazione di controlli tra Raina (Leona), Ace (Galio) ed i danni di Archer, Paz e Bugi (Sylas). Ma il teamfight a quel minutaggio ha regalato 2 kill a Uniboy (Syndra) e 2 a Kongyue (Kindred) che da lì in poi non hanno dato respiro agli avversari.

Il match con gli LGD è andato esattamente come il precedente tranne che il punto di svolta è arrivato al 28′. Si va così al tie-break con coach Son che cambia le carte in tavola ma non il risultato; i cinesi trovano vantaggio in early game e nonostante abbiano compiuto degli scivoloni colti dagli avversari, soprattutto da Archer e Ace (Xayah e Sett), riescono a dare le kill necessarie a Jax per diventare indomabile. Quindi, colpo di reni dei rappresentanti della LPL che spediscono a casa i V3.

Il premio come sorpresa della giornata se lo aggiudicano i Rainbow7 che in meno di mezz’ora spazzano la composizione da late game degli UOL. Gran merito di ciò va dato alla coppia EvelynnLucian, guidati da Josedeodo e Aloned, che trova vantaggi in early e raggiunge in breve tempo il massimo della forma. A condire il tutto sono arrivati gli splendidi ingaggi dell’Alistar di Shadow ed i danni di Acce e Leza (Camille e Ezreal). Questa meritata vittoria lancia i messicani al centro della classifica, certi della loro presenza al Knockout e in attesa di conoscere i loro avversari.

Avvicinandosi verso la vetta del girone troviamo gli Unicorns of Love, inutile nasconderlo, la mia squadra preferita. Saranno le draft esotiche, quella sensazione di non poter mai stare sereno ad ogni incontro, ma gli unicorni rosa, dal 2019, hanno fatto breccia nella mia barba. Queste sensazioni sono state confermate anche quest’anno perché sarebbe stato troppo semplice superare da imbattuti questa fase a gironi, meglio rimettere tutto in discussione e lasciare la decisione al tie-break.

Perché si, nell’ultima partita della giornata, la compagine russa supera gli LGD mettendo Twitch in cima alla lista degli adc più temibili di questo Mondiale. Gadget, grazie alle risorse che è riuscito ad ottenere/che i suoi compagni gli hanno servito, ha fatto a pezzi gli avversari. La partita però non è stata così semplice, come ci hanno abituato, gli LGD trovano vantaggio nelle battute iniziali; in questo caso con Langx (l’unico in grado di far risplendere Volibear) e xiye che trova 2 solo kill con Sylas nei primi 11 minuti. L’equilibrio però si perde al 15′ quando Gadget raggiunge quota 4/0/0 chiarendo ad Ezreal che è lui il proprietario della corsia inferiore. E non solo, Twitch diventa il carnefice degli LGD che mettono un mirino sulla sua testa e quando riuscivano ad eliminarlo poi dovevano vedersela con il resto degli UOL.

Concludiamo questo racconto in bellezza, i PSG Talon, la squadra con più incognite per via dei sostituti che, sottolineo 2 sono comunque titolari degli ahq, si impongono sulla Landa ed invitano tutti a non sottovalutare i team della PCS (ex LMS e LST). I taiwanesi, dopo la già citata vittoria sui V3, raggiungono gli UOL a quota 3-1 e li portano al tie-break per la prima posizione nel girone e la qualifica diretta al Main Event. Nello scontro per la vetta, coach Glen si assicura Orianna per Uniboy, un potente pick in mano al midlaner in grado di cambiare l’andamento delle partite. Ma aldilà dei pick, la sensazione che ho avuto è che i PSG hanno letto il piano d’azione degli avversari ed hanno atteso e controllato fino a quando non erano in grado di sopraffarli su ogni fronte. La composizione degli Unicorni era molto incentrata sullo split-push e sul demolire in fretta le torri ma mancava di potenziale da late game; Ziggs, Renekton ed Ezreal tre campioni che raggiungono in fretta il picco di danno ma diventano meno efficienti nelle fasi tardive proprio quando Senna e Gangplank danno il loro meglio.

Finisce così il girone B di questi Play-In con i PSG che raggiungono i connazionali Machi nel Mondiale e gli UOL che dovranno vincere la loro prima Bo5 per proseguire il loro cammino il 30. Invece, R7 e LGD dovranno scontrarsi il 29 per decidere chi sopravviverà un giorno in più.

E lo saluto!

Fonti:
Immagine copertina: https://www.visitourchina.com/shanghai/attraction/peoples-square.html

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: