[LEC] W7 – Per gli Astralis lo Spring Split 2021 finisce qui

Copertina-W7-spring-split
Dopo oltre un mese di assenza (ultimo articolo 5 Febbraio) League of Legends torna sui vostri schermi. La campagna si è dovuta fermare per due giorni causa pioggia e si torna a bomba sulla LEC e la fine dello Spring Split. Ormai la stagione regolare è giunta alla sua conclusione e si prepara a salutare il pubblico con la SuperWeek del 12, 13 e 14 Marzo. Questa tornata conclusiva di sfide, inoltre, darà il benvenuto alla nuova patch, la 11.5 e magari alla comparsa di altri campioni sulla Landa.

Il proseguo delle settimane sta man mano definendo il quadro complessivo dei play-off. G2, Rogue e MAD Lions si sono assicurati il passaggio del turno; sulla stessa scia ci sono i Fnatic ai quali manca un singolo punto per la certezza matematica. Situazione simile anche per gli SK Gaming che hanno vantaggio negli scontri diretti con i Misfits e, nella peggiore delle ipotesi, dovranno giocare uno spareggio con gli Schalke 04. È incandescente l’atmosfera che circonda proprio i Coniglietti ed i Minatori entrambe sul 6-9 e pronte a darsi battaglia per ottenere l’ultimo pass per la fase ad eliminazione diretta. Alle loro spalle però troviamo Excel e Vitality appollaiati come degli avvoltoi nella speranza di eventuali sbandamenti. Fuori dai giochi purtroppo gli Astralis che comunque vorrano lasciare la loro firma in questo Spring Split e magari mettere i bastoni tra le ruote di qualche avversario.

Il programma dell’ultima settimana arride agli Schalke 04 che si ritrovano solo i Fnatic come rivali ostici mentre Vitality e Excel sembrerebbero più abbordabili. Il condizionale, però, è d’obbligo perché queste due squadre sanno di non poter più sbagliare e magari hanno preparato qualche tiro mancino per l’occasione. Lo stesso non possono dire i Misfits che dovranno affrontare Fnatic e MAD con i Vitality a fare da scontro “cuscinetto”. Prospettive cupe anche per i nostri pupilli che oltre allo scontro diretto con i Minatori dovranno vedersela con le regine di questo split, G2 e Rogue. Infine, chiusura all’apparenza per i Calabroni che sfideranno gli Astralis domenica pomeriggio.

NE SOPRAVVIVERÀ SOLO UNO
MIS-S04_W7-spring-split
Misfits e Schalke04 sono i principali indicati per la conquista del 6° posto dello split

La 6ª piazza è sicuramente la zona della classifica con la temperatura più alta. Al momento i più agguerriti sono Schalke 04 e Misfits, entrambe ferme sul 6-9 e con una Super Week che risolverà una volta per tutte questa diatriba. Come ho già anticipato nell’introduzione dell’articolo, il calendario mette i Minatori in una situazione, sulla carta, più comoda rispetto ai colleghi francesi, ma le sensazioni trasmesse dai due quintetti raccontano una storia differente.

I Coniglietti hanno ritrovato lo smalto di inizio split ed hanno vinto tre degli ultimi 4 incontri raggiungendo proprio i tedeschi nell’ultimo posto utile per i play-off. I ragazzi di Enatron, nel giro di una settimana, hanno cambiato totalmente registro riuscendo ad archiviare le 8 sconfitte subite in 11 matches e tornando in pompa magna nelle posizioni più ambite della lega. La migliorata sinergia tra Razork (jungler) e Vetheo (mid) è tra le principali indiziate per la ripresa dei francesi, alla quale si aggiungono l’infinita esperienza di Kobbe e Vander nella corsia inferiore ed un ritrovato HiRit in top lane. Il midlaner si sta dimostrando uno dei rookie più interessanti della stagione e le sue capacità meccaniche continuano a splendere. Tutto il quintetto sembra aver trovato quella sintonia fondamentale per tornare nell’Olimpo delle corazzate europee. Se non devono arrivarci gli XL mi auguro andiate voi ai play-off!

Dopo aver perso 7 partite consecutive gli Schalke 04 ritrovano la via del successo sabato contro gli Astralis. Non è stata una delle partite più convincenti dei NullFear ma almeno smuove la loro classifica e conferma un mio pensiero, ossia che i tedeschi hanno in Rell la loro principale condizione di vittoria. È come se la presenza del nuovo support infonda nella squadra di Dylan Falco la sicurezza di cui hanno bisogno in ogni partita. In grande spolvero Abbedagge che riporta in auge il suo soprannome FakerDagge e soprattutto sconvolge il teamfight che garantisce la vittoria contro il team danese. Come per Dan anche Gilius sembra soffrire le tempistiche accelerate della giungla e fatica a dare man forte ai suoi alleati. Secondo me i play-off non ve li meritate ma se vi salvate all’ultima giornata bella pe voi!

APPOLLAIATI SULLA SPALLIERA LEC
VIT-XL-W7-spring-split
Oltre alle loro vittorie Vitality ed Excel devono sperare anche nella caduta degli altri contendenti

Io me li immagino così gli staff di Excel e Vitality quando non vengono inquadrati dalle telecamere. Lì, a soffiare sul collo di Schalke 04 e Misfits nella speranza di più di un passo falso. Certamente, oltre agli avversari, quel tanto ambito sesto posto passa anche dalle mani dei loro giocatori perchè insieme al risultato negativo dei diretti concorrenti devono anche arrivare le loro vittorie.

A vedere l’andamento recente dei due team, quelli più in forma, purtroppo, non sono i nostri pupilli. I ragazzi di Youngbuck stanno attraversando una crisi di risultati più lunga delle aspettative inanellando 7 sconfitte consecutive; pesano particolarmente quella subita per mano degli Astralis, il 20 Febbraio, e quella proprio contro i Calabroni. La tattica che ha portato ai cinque punti in classifica è diventata leggibile così come l’early poco propositivo che, in realtà, si è trasformato nel tallone d’Achille della compagine inglese (es: lo scontro con i Fnatic). I giorni dello stallare le partite per giungere alle fasi avanzate e far splendere i carry Czekolad e Patrik ormai sono un lontano ricordo. Sfortunatamente il rapido adattamento che è richiesto dalle tempistiche della LEC non è ancora arrivato ma adesso arriva la patch 11.5 e chissà che questa possa aiutare i nostri eroi a raggiungere il tanto ambito obiettivo.

Per concludere, Dan, figliolo, diamo una scossa alla quotidianità, viviamola più attivamente sta Landa. La rapidità di pulizia e d’azione dei jungler, in questo split, è la chiave di volta delle partite, è uno degli aspetti che più volte si ripete nelle vittorie dei team. I vincitori sono coloro che vantano un jungler più propositivo, o per lo meno, così la vedo io. Daje raga!

A fare da contraltare al momento opaco degli Excel abbiamo i Vitality. I francesi, dall’ingresso di Crownshot, hanno ritrovato la via del successo, oltre ad un tiratore che si prende le responsabilità delle call. Certo, parte delle vittorie è legata dall’impossibilità delle altre squadre di adattarsi immediatamente al nuovo tiratore, ma il salto di qualità è innegabile. Buone le prestazioni anche di Labrov che torna ai livelli con cui si è fatto conoscere e porta un po’ di gloria al povero Alistar nel match-up contro Rell vincendo 2 game di fila. Miracle run freebooter (o per lo meno ce provano)!.

I PLAYOFFS SO SOPRAVVALUTATI

FNA-SK-W7-spring-split
“Due team ed una top four” [semi cit.]
Fnatic ed SK Gaming, secondo me, hanno abbracciato due filosofie diverse dal resto delle compagini; nei primi ci vedo un “meglio sperimentare che tryhardare”, mentre, i secondi veleggiano tranquillamente verso i play-off dei quali sentono già il profumo nell’aria.

Il quintetto di coach YamatoCannon non sembra tanto dispiaciuto di lasciare la vetta alla classifica in mano ai loro colleghi. O per lo meno così pensavo perchè quando hanno sfidato i G2, esce fuori il classico approccio dello skill/counter match-up a discapito anche del meta. Ma, rispetto alla scorsa stagione, il beneficio del dubbio ha ancora valenza e mi fermo a potrebbe essere stato un tentativo. Per il resto, la sensazione è che i cinque giocatori viaggino già tutti sullo stesso binario, ad un ingaggio del singolo segue il collasso del resto dei compagni.

Inoltre, ho sentito molti dire che il livello dei Fnatic si sia abbassato con la dipartita di Rekkles ma secondo me questo è stato l’evento che porterà la squadra ad evolversi, a trovare/provare nuove strategie che magari con un giocatore dal peso specifico dello svedese non azzardavano, e, forzatamente, trovare una nuova voce portante. Le performance di Nisqy hanno già colmato l’assenza di Nemesis ed anzi hanno ampliato le strategie a disposizione del coaching staff; anche UpseT non sta facendo rimpiangere l’ex tiratore e più volte si è distinto all’interno delle partite come ottimo scrigno dove mettere risorse e farlo sfogare durante i teamfights. Quasi più hype dei G2 nei playoff.

Escludendo l’ultima settimana di gare, gli SK stanno disputando uno split esemplare che porta alla memoria il summer dello scorso anno dove hanno conquistato la 5ª posizione salvo poi cedere il passo alla “miracle run” degli S04. Nello scontro con Vitality, anche loro, hanno voluto dare una possibilità a Jhin senza ulteriori dps fisici ma hanno fatto la stessa fine di tutti gli altri. Meno brillante del solito TynX ma contro i Fnatic non è stato lasciato un attimo in pace a farmare la giungla e quindi comprare gli oggetti necessari per avere un impatto in partita; però, una settimana opaca all’interno del primo split in carriera lo si perdona a tutti. Zazee nell’academy è stato un colpo basso ma sembra funzionare!

OUR JOB HERE IS DONE
G2-RGE-MAD-AST
Ultime due settimane di split con il finale già scritto

Come dei moderni Milord G2, Rogue, MAD e Astralis si godono questa e la prossima week di LEC come degli spettatori non paganti, perchè la matematica ha sciolto ogni dubbio sul loro cammino. Per le prime tre l’epilogo è positivo, lo stesso non si può dire per la quarta che è fuori da ogni corsa.

I Samurai incarnano in pieno lo spirito di chi si sta godendo le ferie e attende il ritorno ad impegno più grande. Draft classiche e tipica impostazione di game con un occhio di riguardo alle fasi iniziali di partita, loro nervo leggermente scoperto. Ed è proprio qui che i Misfits si sono inseriti per circa 12 minuti salvo poi venire rapidamente scacciati da un Caps che ha completato il rodaggio ed è tornato a splendere. Sul resto dei compagni non c’è molto da aggiungere se non che giocano come al loro solito. Attendiamo i play-off!

Anche per quanto riguarda i Rogue le cose da dire non sono molte. Stupendo lo scontro con i MAD Lions che dissipa qualsiasi dubbio sulla scelta di questo come “match of the week”. 36 minuti di spettacolo per gli occhi con i madrileni che per circa ¾ di partita dominano la Landa ma i Ninja, guidati da un indomito Odoamne, ribaltano la situazione davanti al Barone Nashor e vincolo l’ incontro. Diverso l’approccio nella sfida per la vetta della classifica con i G2; qui, i ragazzi di fredy122, si fanno cogliere in contropiede dalle aggressioni di Jankos e compagni e non riescono più a risalire la china. Il team mi sta dando le stesse sensazioni della stagione passata, ossia faticare quando non sono in zona di comfort. Spero di essere smentito nelle Bo5!

I Leoncini sono ufficialmente tornati a vestire i panni da protagonisti. Contro gli Schalke 04 non c’è stata storia, Elyoya ha escluso Gilius anche dalla propria giungla, lasciando a secco di risorse il suo collega. A condire il tutto arrivano anche i suoi compagni che nel resto della mappa raccolgono uccisioni ai danni dei Minatori. Citazione speciale per Armut che trasforma il suo Sion in un colosso immortale. Nel secondo game, come detto poche righe prima, la squadra di Mac mostra un ottimo piano di battaglia con delle idee chiare; inoltre, sono arrivati ad un passo dal smentire il buon Kenrhen e portare al successo una comp con Jhin e senza dps aggiuntivo. Cresce l’hype per la fase successiva!

Chiudiamo con gli Astralis. La giovane compagine danese sarà costretta a vedere i play-off dalla gaming house ma non per questo il loro primo split è da buttare. L’arrivo di MagiFelix al posto di nukeduck, causa problemi personali, ha rivelato un quintetto che gioca bene di squadra. Le tre vittorie messe a referto non riflettono le performance positive del quintetto guidato da AoD. Ne è un esempio il match contro gli Schalke 04 dove entrambe le compagini si ribalzano il pallino del gioco per poco più di mezz’ora. Fino a quando al 31′ i tedeschi approfittano di una disattenzione dei rivali e conquistano la loro base. Lo stesso non si peò dire della sfida con i Misfits perchè, come per Rogue-G2, Jeskla e alleati vengono travolti dalla valanga scatenata dai Coniglietti. Se vedemo nel Summer!.

GALLERY WEEK 7

Questo slideshow richiede JavaScript.

E lo saluto!

Fonti ed eventuali:
1. Vaso di Pandora esportivo: Leaguepedia
Immagine copertina: theneweconomy

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: